Ti sarà inviata una password per E-mail

Ogni volta che vi accingete a girare qualsiasi tipo di filmato è importante creare una personale routine che vi permetta di evitare problemi in fase di lavorazione del vostro prodotto.

Questo vi permetterà di evitare dei mal di testa che, credetemi, non sono per nulla piacevoli quando c’è bisogno di presentare un lavoro in tempi brevi.

Create una check-list

Esistono una marea di applicazioni e programmi online che vi permettono di creare una lista di cose da fare. Io, solitamente, utilizzo l’app nativa Promemoria su iPhone, ma per progetti più complicati potrete aver bisogno di creare un documento condiviso su Google Drive o una tabella complessa su One Note Trello.

In generale, se non lavorate con una checklist potreste mettere la vostra produzione a rischio.

Nella vostra checklist dovrete sempre introdurre: attrezzatura, accessori e batterie, eventuali compiti da affidare a collaboratori.

Effettuate sempre un test 

Solo perché l’ultima volta hanno funzionato ciò non garantisce che lo faranno anche stavolta! Controllate bene tutta la vostra attrezzatura, sopratutto il funzionamento di luci e card SD, sono gli strumenti più difficili da tenere in forma.

Cercate di controllare la vostra attrezzatura un paio di giorni prima dell’effettivo utilizzo, vi darà il tempo necessario per riparare eventuali difetti o per chiedere ad un amico di prestarvi qualcosa.

Controllate le batterie e caricatele 

Ci vuole un bel po’ di tempo per caricare completamente le tue batterie (ne avrai almeno 2 per macchina, no?), quindi prenditi un giorno o due per tenere tutto pronto!

Ricordati di cambiare le batterie a tutti gli altri accessori come ad esempio il recorder audio o i faretti da attaccare al carrellino del flash. Porta con te una scorta di batterie extra, mi raccomando!

Preparate i vostri supporti

In generale, ogni buon operatore video dovrebbe seguire questa routine: registracarica sul computer (ingestion), formatta la scheda SD.

Queste fasi sono importantissime per mantenere la salute della vostra scheda, ma soprattutto la salute dei vostri file! A seconda della macchina che utilizzerete, cercate di selezionare le migliori schede che potete. Noi abbiamo recensito delle ottime schede SD di Gobe, trovate l’articolo qui.

Cercate di tenere le schede sempre libere ma, se proprio non riuscite ad avere questa abitudine, liberate lo spazio che vi servirà prima di affrontare un lavoro. Dovrete pensare a così tante cose che liberare spazio dalla vostra scheda sarà solo una preoccupazione in più.

Create un piano di lavorazione e lasciatelo sul telefono

Fate sempre un piano.

Anche se non si tratta di un lavoro difficile è sempre sbagliato arrivare impreparati. Questo per due motivi: eviterete gli imprevisti e darete un maggior senso di professionalità.

Non ha importanza la telecamera che userete o il firmware che avrete aggiornato per avere quegli sparuti frame per secondo in più.

Se non avete un piano di lavorazione, un’organizzazione temporale e mentale, sarà difficile portare avanti i vostri progetti in questo lavoro.

Se avete due piani, ancora meglio!

Solitamente, per me funziona bene utilizzare questo metodo ma voi potete trovare il vostro: organizzo le mie sessioni di ripresa in più blocchi a seconda delle attività da svolgere e affido i blocchi di colore diverso a me e ad altri eventuali collaboratori.

Successivamente mi piace organizzare il lavoro di post produzione attraverso un particolare piano di lavorazione e di ingestion, ma ne parleremo in un altro articolo.

Organizzate la vostra borsa

Quando organizziamo la nostra checklist dobbiamo dare particolare importanza a ciò che dovremo inserire all’interno della nostra borsa.

È importante utilizzare una borsa che ci consenta di avere tutto a disposizione in maniera organizzata e dalla quale potremo recuperare nel minor tempo possibile l’obiettivo o l’accessorio di cui abbiamo bisogno.

Io utilizzo una borsa molto semplice ma che ho trovato davvero efficace negli anni. La trovate a questo link e fa parte della linea Amazon Basics, un ottimo rapporto qualità prezzo a mio parere.

Nella vostra borsa non dimenticate di portare un mini treppiede, cavi, cuffie, riflettori, nastro adesivo di diversi tipi e misure, e cercate di portare una borsa a parte con riduttori per prese, prolounghe, lampadine sostitutive per faretti.

Pulite gli obiettivi

Se pensavate di aver finito la vostra preparazione una volta sul set, beh, vi sbagliavate. Ci sono un po’ di cose importanti da fare prima di iniziare a girare, una di queste è pulire la superficie del proprio obiettivo.

Se non avete acquistato un kit per la pulizia degli obiettivi il mio consiglio è quello di munirsi di un panno per pulire lenti ed occhiali da vista e utilizzare soo ed esclusivamente quello per eliminare lo sporco e la polvere. Qualsiasi altro panno o fazzoletto potrebbe essere abrasivo e rovinare la lente con micro-graffi. Evitate di pulire gli obiettivi con l’estremità di magliette e camicie!

Controlla la messa a fuoco

Fate attenzione alla messa a fuoco. Uno degli errori principali in cui ci piace incorrere è proprio quello di avere fretta di iniziare a girare, trascurando un piccolo particolare: la nitidezza dell’immagine.

Questo problema non è dovuto soltanto alla velocità di esecuzione, ma soprattutto ad agenti meteo ed atmosferici che impediscono la corretta visualizzazione delle nostre riprese.

Per questo motivo potete dotarvi di uno schermo e di un follow focus per regolare l’intensità della messa a fuoco e visualizzarla al meglio.

Questo articolo finisce qui, se vi è piaciuto e avete un commento scrivetelo direttamente sotto l’articolo nel box dedicato! Mettete un like alla nostra pagina Facebook, ci aiuterete a crescere giorno dopo giorno!

 

Inline
Inline